Batterie Litio o Ni-Mh

Se avete letto molte delle nostre recensioni sapete già abbastanza di batterie al litio e Ni-Mh, ma non ci siamo mai soffermati veramente a spiegarvi le sostanziali differenze e il modo migliore per preservarne una maggiore qualità. Qui sotto troverete i consigli giusti per una maggiore manutenzione e anche per saperne di più sotto il punto di vista tecnologico.

** Le Litio **

In generale possiamo definire le batterie al litio come una forma di alimentazione per prodotti elettronici. Queste sono costituite da un elettrodo positivo (catodo) in litio e collegato ad un elettrodo negativo (anodo) in carbonio. La ricarica avviene respingendo gli ioni (atomi elettricamente carichi) dal catodo di litio contro l’anodo di carbonio, operazione che genera corrente alimentare i vari prodotti a cui è destinata.

Vantaggi

  • Occupano meno spazio
  • Peso inferiore
  • Maggiore capacità in corrente
  • Non subisce effetto memoria (non perde capacità di ricarica)

Svantaggi

  • Metallo pericoloso e infiammabile (esplodono se sottoposte ad alte temperature)
  • Hanno una data di scadenza (non comprate le batterie vecchie)
  • Costo maggiore

Consigli utili per farla durare di più

  • Prima ricarica completa
  • Successivamente ricaricarla spesso e non completamente
  • Ciclo completo di ricarica ogni 30 cicli di carica/scarica
  • Tenerla sempre in allenamento
  • Se non si usa per molto tempo scollegarla
  • Mantenerla al fresco
  • Non lasciarla mai scarica (almeno al 40%)

** Le Ni-Mh **

Semplificando l’aspetto chimico si può riassumere così:  quando lo ione idrogeno viene rimosso dall’idrossido di potassio dal voltaggio (durante la carica), si formano gli idruri che evitando la formazioni di idrogeno gassoso consentono di mantenere inalterate volume e pressione. Quindi, mentre la batteria si scarica gli stessi ioni vengono rilasciati partecipando alla reazione inversa.

Vantaggi

  • Leggera
  • Potente

Svantaggi

  • Si scarica anche se non viene utilizzata
  • Soffre dell’effetto memoria

Consigli utili per farla durare di più

  • Vanno ricaricate spesso
  • Ricaricarle solo quando completamente scariche
  • Rimuoverle se non usate spesso l’oggetto da attivare
  • Tenerle in un posto fresco, anche in frigo!

Conclusioni

Dire se l’una è davvero meglio dell’altra non è cosa facile, soprattuto in relazione al costo differente, va detto però che le litio stanno lentamente prendendo sempre maggior piede nel mercato rispetto alle NI-Mh. Quest’ultime durano più a lungo ma soffrono quello che viene chiamato “effetto memoria”, quindi mentre le Litio vi garantiscono una lunga durata a ritmi sempre uguali, le Ni-Mh pur durando di più non possono garantire le performance iniziali.

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *